Flhosp-heartland

Flhosp-heartland

SCARICA ARIA TERMOARREDO

Posted on Author Guzahn Posted in Libri


    Contents
  1. Problemi con il vostro radiatore? Ecco cosa controllare!
  2. CARATTERISTICHE
  3. Come sfiatare termosifoni: guida pratica
  4. Come sfiatare i termosifoni e gli scaldasalviette

Formazione di bolle d'aria nei termosifoni scaldasalviette e da caloriferi interni alla casa, ovvero i termosifoni ed i termoarredi, necessita di manutenzione. Come eliminare l'aria dai termosifoni. La maggior parte di noi possiede in casa, per un efficace riscaldamento della propria abitazione. Sfiatare o spurgare il vostro radiatore vi aiuterà a rimuovere qualsiasi aria intrappolata all'interno di essa. Questa aria intrappolata può causare punti freddi . M_ELLIPSIS. Manuale d'installazione. Manuale d'installazione, Download PDF. M_IRA_ELLIPSIS BAGNO. Manuale d' installazione.

Nome: aria termoarredo
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file: 64.73 Megabytes

Come per ogni strumenti, meccanico o tecnologico, anche gli impianti di riscaldamento della tua abitazione necessitano di una manutenzione costante, per evitare brutte sorprese, che si traducono poi in esborsi economici non irrilevanti.

In poche parole, dovrai sfiatare i termosifoni e gli scaldasalviette. Questi elementi organici, decomponendosi, sviluppano gas metano che si va a posizionare nella parte superiore dei termosifoni e degli scaldasalviette. Anche in questo caso, il problema è transitorio e di rapida risoluzione. A tal proposito, è importante sottolineare che gli impianti dovrebbero attenersi alla normativa UNI-CTI , che prevede il trattamento delle acque utilizzate per il riempimento degli impianti, cosa che avviene molto di rado.

Ok quindi faccio l,operazione su tutti o solo su quello con il problema? Le chiudo tutte e due poi apro solo quella a sinistra….

E tutti gli altri non li tocco? E poi non ho capito una cosa. Se ho il problema solo su uno…devo chiudere le valvole di tutti gli altri termosifoni? Ciao Fabrizio, il primo consiglio che posso darti è quello di cambiare idraulico, perchè ti dico questo?? Altro non saprei dirti se non verificando di persona… a presto! Se sei della zona di Milano e non riesci a risolvere il problema, puoi contattarmi a info caldaiasemplice.

Ciao Ivan, io ho un termosifone che rimane completamente freddo a differenza degli altri che funzionano bene e aprendo la valvola di sfiato esce subito acqua. Ho fatto uscire parecchia acqua aprendo prima solo la valvola termostatica e poi solo il detentore ma senza risolvere il problema. Hai qualche suggerimento utile da darmi? Ciao Angelo, purtroppo se sfiatando non hai risolto il problema, la causa potrebbe essere presenza di sporco nelle valvole che non permette la circolazione ottimale, ti consiglio di provare i suggerimenti che ho dato a Lory….

Ciao Ivan! Volevo solo ringraziarti per la tua guida! Grazie molte ancora! Io ho un problema credo di aria nei termosifoni ma al posto di una caldaia ho una termostufa! Domani con calma e sperando in una giornata di sole spengo il generatore e provo la tua tecnica.

Problemi con il vostro radiatore? Ecco cosa controllare!

Volevo solo chiederti come muovermi con la pressione. Al momento ho 2 bar…ma se scende causa sfiato…per ristabilire la pressione come posso fare? Riaccendono la termostufa questa in modo autonomo si riporta alla pressione giusta.. Ti ringrazio ancora per il supporto e complimenti per la condivisione. Spero tu possa capire perchè non vado oltre a suggerimenti attuabili da chi non è del settore.

Buon giorno Ivan Ottime risposte A tutti complimenti e grazie per il tuo tempo che dedichi agli. Ci sono degli sfiati esterni appena cambiati. Sono stati spostati e aggiunti alcuni termosifoni a seguito di ristrutturazioni. La caldaia è nuova. I due termosifoni che mi danno problemi sono in serie e lontani dalla caldaia per cui ho immaginato che dovessi trattarli come fossero uno solo quindi aprendo valvole e sfiati che li separano e agendo sui due estremi come indicato nella procedura.

Ho ripetuto più volte la procedura perché al primo tentativo non è bastato, anche se negli ultimi tentativi ho agito solo sui termosifoni incriminati gli altri funzionano tutti bene tenendo tutti gli altri chiusi sia per valvole che detentori.

Ora sembra andare meglio anche se il calore nei termosifoni non è ancora perfettamente omogeneo. È un errore? Ancora grazie mille per i consigli! Ciao Ivan…. Cosa posso fare?!

CARATTERISTICHE

Ciao Ivan, ho fatto come mi hai suggerito e ho risolto il problema, sono stata fortunata si vede che lo sporco non era eccessivo.

Ti ringrazio tantissimo. Ciao Ivan, premetto di non capire un tubo di impianti idraulici e simili. Posso eseguire la tecnica da te descritta saltando il passaggio del rabbocco? Devo aspettare le ore in cui il riscaldamento centralizzato è fermo? Tienimi aggiornato sui risultati, a presto!

Ciao, complimenti per la spiegazione. Bello potersi ancora documentare su questi trucchi del mestiere. Il problema era risolto fin tanto che non ho cominciato a sentire come acqua che gocciola dentro i termosifoni e ho rieseguito lo sfiato con il problema che ora ho la caldaia a 0. Il termostato, caldaia Sime murale , ha un pulsante apposito per il riempimento in caso di allarme per mancanza di pressione.

Effettivamente non so se posso azionarlo anche se la caldaia non va in allarme…. Mi chiedevo se posso riaprire tutti gli altri, dopo aver fatto fare lo sfiato a termoarredo incriminato, con la caldaia accesa, oppure devo spengerla prima. Ovviamente pressione a 1. Fammi sapere, a presto! Ciao ivan grazzie per il metodo e stato utile solo un prob. Aiutarmi grazie. Devo quindi chiudere tutte le valvole quando intendi tutti i detentori?

Grazie mille in anticipo. Ciao Michela, sono contento abbia risolto in modo che tu possa stare tranquilla per tutto il periodo invernale… a presto!! Io ho qst problema…in serata spengo i termosfoni.. Grazie ancora. Ciao ivan…. Grazie in anticipo per la risposta. Buongiorno Ivan, ho un appartamento con riscaldamento centralizzato condominiale. Nessuno degli elementi presenti in casa è dotato di valvola di sfiato e, rispetto a tutti gli altri, ho il solo calorifero del bagno che rimane quasi freddo.

Come sfiatare termosifoni: guida pratica

Aggiungo che hanno la manopola per accendere o spegnere il calorifero più altre due valvole che si raccordano con i tubi condominiali, una a sinistra ed una destra nel calorifero in bagno sono disposte al contrario.

Il problema sta nel fatto che non riesco a capire come poter procedere per sfiatare i caloriferi. Ed ho capito bene che lo spurgo va a fatto caldaia spenta e termosifoni freddi? Grazie anticipatamente. Tienimi aggiornato sugli sviluppi, a presto! Ciao Ivan ho letto il tuo articolo. Ho un termosifone che mi rimane spento puoi darmi qualche altro consiglio utile?

Grazie Alberto. Ciao Ivan, mi scuso in anticipo se scrivo qualche assurdità ma quello delle caldaie è un universo a me sconosciuto! Mi farebbe molto piacere ricevere la tua opinione!

Ciao Alberto, se riesci mandami una foto del calorifero a info caldaiasemplice.

Vorrei provare, anzi ho provato a seguire le istruzioni: X chiudere la valvola e il detentore si gira a destra o sinistra? Riscaldamento centralizzato 1 solo termo interessato. Daniela blefaridaniela gmail.

Fammi sapere come và! A presto. Ne ho un secondo identico che non presenta problemi dista circa 3m dalla caldaia. Il termoarredo si compone di 1 valvola, 1 detentore purtroppo la brugola è stata rovinata e non si riesce a chiudere , 1 sfiato ed 1 tappo chiuso.

In passato ho eseguito un processo simile al tuo composto da 2 azioni separate temporalmente. Ciao Salvatore, grazie per il tuo commento.

Cosa estremamente importante, quando si eseguono operazioni di sfiato, la caldaia deve rimanere spenta. Fatto questo, dato che il detentore è bloccato, chiudi la valvola e procedi come descritto nel post…. Tutto sempre con caldaia spenta, attendi 10 minuti dopo lo spegnimento, prima di procedere con lo sfiato.

Ciao Ivan, da giorni ero alle prese con un termosifone freddo. Applicando il tuo metodo, al solo termosifone interessato, ho risolto il problema in pochi minuti!

Grazie e ciao, Giovanni. Ciao Giovanni, sono immensamente felice che il rimedio sia stato di aiuto e ti abbia permesso di risolvere la situazione. Da me in questo momento è proprio zero, e vorrei procedere allo sfiato. Rischio di combinare danni? Conoscevo, ma avevo completamente dimenticato, questa operazione che mi aveva insegnato un idraulico di vecchia scuola. Spero che ora i rabboccHi di acqua saranno meno frequenti. Nella prima settimana ancora tutto ok: aria zero, pressione acqua costante e calorie resa degli elementi al massimo, tanto che ho dovuto abbassare il termometro della caldaia.

A presto!! Ciao Franco, innanzitutto grazie per il feedback positivo, in merito alla tua domanda ci sta che se la tubazione è esposta su una parete mal isolata la possa ghiacciare, la conferma la si ha appunto dal fatto che durante il funzionamento poi si sblocca il funzionamento del calorifero in questione.

Fammi sapere nello specifico cosa non è chiaro. Con il sistema che hai spiegato potrei riuscire a eliminare il mio problema di ripristino pressione? Grazie e scusa per la lunghezza del commento. Sicuramente un controllo visivo delle linee per verificare che non ci siano salite e discese che possono accumulare aria va fatto. Se sei della zona di Milano scrivimi in privato a info caldaiasemplice. Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sito web. Perchè, pochi idraulici la conoscono?

La prassi era: andavi a bottega, facevi la gavetta di due anni come apprendista passavi solo gli attrezzi e prendevi qualche calcio nel sedere , diventavi operaio ma per almeno altri 3 anni facevi piccoli lavoretti ed assistevi sempre la persona più anziana che ti stava insegnando, stavi zitto e imparavi… Quella era la normalità.

Insomma, consumi di più e hai minor comfort negli ambienti! Chiudi lo sfiato, chiudi la valvola superiore e passa a quella inferiore, aprila…. Apri ancora lo sfiato e scarica per secondi. Questa operazione puoi farla ad inizio stagione oppure durante il funzionamento invernale. NON hai voglia di eseguire Tu stesso il lavoro per paura di peggiorare le cose.

NON hai tempo da dedicare a questo tipo di operazione. Preferisci affidarti ad un Professionista che possa darti qualche suggerimento in più.

About The Author. Related Posts. Luciano il 4 aprile alle pm. Ivan il 4 aprile alle pm. Bruno il 26 marzo alle pm.

Ivan il 26 marzo alle pm. Ivan il 5 marzo alle am. Fammi sapere i risultati ottenuti… a presto!! Il termosifone della cucina è freddo nella parte sotto e altri sibilano di continuo quando sono a 5 Rispondi.

Il normale sfiatamento di notte non sortisce miglioramenti. Vedremo con questo metodo. Gianni il 1 marzo alle pm. Grazie mille Rispondi.

Ivan il 2 marzo alle pm. Pier paolo il 6 febbraio alle pm.

Come sfiatare i termosifoni e gli scaldasalviette

Ivan il 6 febbraio alle pm. Pier paolo il 16 febbraio alle am. Giacomo il 5 febbraio alle am. Grazie Giacomo Rispondi. Ivan il 5 febbraio alle pm. Patrizio il 12 gennaio alle am. Salve, e se ho delle valvole monotubo? Ivan il 12 gennaio alle am. Umberto il 9 gennaio alle am. Grazie Rispondi. Ivan il 9 gennaio alle pm. Umberto il 10 gennaio alle am. Ivan il 10 gennaio alle am. Umberto il 12 gennaio alle am.

Michele il 3 gennaio alle pm. Ivan il 3 gennaio alle pm. Andrei il 4 gennaio alle pm. Ivan il 4 gennaio alle pm. Ivan il 3 gennaio alle am. Ivan il 1 gennaio alle pm. Max il 31 dicembre alle pm. Ivan il 31 dicembre alle pm.

Tecniche di indagine termografica 4 luglio I dati verranno trattati sia con strumenti informatici sia su supporti cartacei sia su ogni altro tipo di supporto idoneo, nel rispetto di adeguate misure tecniche ed organizzative di sicurezza previste dal GDPR ed in nessun caso ceduti a terzi o oggetto di diffusione.

I dati raccolti verranno conservati per un arco di tempo non superiore al conseguimento delle finalità per le quali sono trattati "principio di limitazione della conservazione", art.

La verifica sulla obsolescenza dei dati conservati in relazione alle finalità per cui sono stati raccolti viene effettuata periodicamente. L'interessato ha sempre diritto a richiedere al Titolare l'accesso ai Suoi dati, la rettifica o la cancellazione degli stessi, la limitazione del trattamento o la possibilità di opporsi al trattamento, di richiedere la portabilità dei dati, di revocare il consenso al trattamento facendo valere questi e gli altri diritti previsti dal GDPR tramite semplice comunicazione al Titolare.

Resta inteso che la prestazione del consenso al trattamento dati tramite libera scelta è facoltativa, ma indispensabile per procedere con la risposta alla richiesta.


Nuovi post