Flhosp-heartland

Flhosp-heartland

FATTURA DENTISTA CROAZIA SCARICARE

Posted on Author Shagor Posted in Rete


    Cure Dentali -. Basti pensare alle cure dentistiche: in paesi vicini all'Italia, come Croazia o Slovenia, le prestazioni dei dentisti hanno prezzi decisamente. Per questo motivo diversi nostri connazionali, hanno preferito le cure mediche offerte dai Paesi esteri (specie Croazia e Slovenia), in cui i. Oltre a questo, la fattura può essere emessa nel modo di convertire gli importi espressi nella valuta locale Croata (Kuna Croata) in valuta Italiana, cioè Euro. La​.

    Nome: fattura dentista croazia
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
    Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
    Dimensione del file: 37.83 Megabytes

    In collaborazione con www. Basti pensare alle cure dentistiche: in paesi vicini all'Italia, come Croazia o Slovenia, le prestazioni dei dentisti hanno prezzi decisamente inferiori rispetto a quelli praticati in patria. Lasciando da parte la discussione sulla qualità, diamo uno sguardo alle implicazioni fiscali.

    Dichiarazioni dei redditi: detrazioni per spese mediche Un ripasso della normativa: secondo le regole vigenti, le spese mediche sono detraibili dalla dichiarazione dei redditi per cifre che superano i ,11 euro. Nella maggior parte dei casi, le spese dentistiche hanno importi superiori a tale soglia.

    Ma il quesito è: anche le spese estere sono detraibili?

    Dichiarazioni dei redditi: detrazioni per spese mediche Un ripasso della normativa: secondo le regole vigenti, le spese mediche sono detraibili dalla dichiarazione dei redditi per cifre che superano i ,11 euro. Nella maggior parte dei casi, le spese dentistiche hanno importi superiori a tale soglia. Ma il quesito è: anche le spese estere sono detraibili?

    La risposta è affermativa: ai fini della detrazione, quello che conta è che le cure siano state effettuate dal dichiarante o dai famigliari a carico. A nessuno importa il luogo di effettuazione della prestazione. Chiaramente, sono escluse dalla detrazione le spese accessorie, come il costo del soggiorno o degli spostamenti.

    Cosa fare per detrarre le spese estere? Le spese mediche estere possono essere detratte semplicemente presentando il documento che le attesta.

    Questo vale sia per la fattura redatta seguito di acconti specificare in fattura che si tratta di acconto che per il saldo, anche in questo caso si dovrà indicare che l'importo si riferisce al saldo della prestazione.

    Per quanto riguarda le prestazioni gratuite, queste possono essere erogate.

    Ma si consiglia di indicarlo nella cartella clinica e farsi firmare una dichiarazione dal paziente, anche nel consenso informato dove si indicherà che le prestazioni sono eseguite gratuitamente. In questo caso, se la prestazione comporta l'utilizzo di materiali o dispositivi come ad esempio impianti o protesi acquistate dal laboratorio odontotecnico , il loro costo non potrà essere detratto".

    Integrazione del 26 Maggio "Sulla fattura -chiarisce il dott. Franco Merli- bisogna indicare i dati fiscali di chi effettua il pagamento, che nella maggioranza dei casi sarà anche il paziente a cui il dentista ha effettuato la cura.


    Nuovi post