Flhosp-heartland

Flhosp-heartland

SCARICARE CV LINKEDIN

Posted on Author Kigakus Posted in Rete


    Contents
  1. Come funziona LinkedIn? Consigli per usarlo al meglio
  2. Professionisti e LinkedIn: trasformare il profilo in un curriculum pdf
  3. Account Options
  4. Linkedin per la selezione del personale: strumenti e consigli

Clicca sull'icona Io nella parte superiore della tua home page di. Clicca su Visualizza profilo. Clicca sul pulsante Altro nella scheda introduttiva. Seleziona Salva come PDF dal menu a discesa.

Nome: cv linkedin
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file: 23.83 MB

Segui questi semplici passi per pubblicare il tuo profilo nella nostra Vetrina: — Registrati o effettua il Login come candidato inserendo almeno i dati obbligatori. In seguito potrai decidere quali altre informazioni aggiungere al tuo profilo.

In questa schermata puoi gestire tutte le impostazione inerenti il tuo profilo e scegliere quali informazioni rendere pubbliche e quali mantenere riservate. Ecco alcuni consigli per rendere efficace il tuo profilo e dare visibilità al tuo Curriculum professionale nella nostra Vetrina: 1. Seleziona una tua foto professionale una foto primo piano del tuo volto e idealmente di dimensione quadrata. I profili con una foto hanno maggiori probabilità di essere contattati dalle aziende non caricare qui la foto del tuo CV, in fondo al modulo è riservato uno spazio apposito.

Ricorda che in ogni caso solo le aziende registrate potranno visualizzare i tuoi dati di contatto indirizzo email, numero di telefono, sito web.

Aggiungi anche un riepilogo relativo alle tue esperienze e ai tuoi interessi. Si tratta di una sezione riassuntiva dedicata alle tue esperienze e competenze, dove puoi riassumere le tue conoscenze e competenze in una descrizione sommaria che ti rappresenti. Se lo desideri, puoi anche inserire i risultati raggiunti durante il tuo percorso lavorativo o le esperienze di lavoro precedenti. Non dimenticarti di compilare le informazioni relative alle tue esperienze lavorative precedenti.

In questo modo LinkedIn potrà anche aiutarti a trovare nuovi collegamenti. Per ogni posizione lavorativa che scegli di inserire, indica la mansione svolta e la durata del lavoro. In questo modo hai terminato la prima parte del tuo curriculum vitae, indicando in maniera sommaria le tue principali esperienze lavorative. Fai clic sulla voce Aggiungi una nuova sezione del profilo.

Si aprirà un menu a tendina diviso in diverse sezioni. In questa sezione ti dedicherai alla compilazione completa del tuo curriculum vitae, inserendo informazioni precise e dettagliate su quello che è il tuo percorso lavorativo e scolastico.

Potrai illustrare la tua storia lavorativa includendo collaborazioni o stage e mettere in risalto le tue competenze e i tuoi punti di forza a livello professionale. Tramite il tuo profilo LinkedIn puoi anche elencare, per esempio, le tue pubblicazioni, i corsi frequentati o i riconoscimenti professionali, le lingue che conosci, ma anche gli esami che hai superato.

Puoi anche aggiungere link a documenti esterni, foto, siti, video e presentazioni. LinkedIn: la ricerca del lavoro LinkedIn è un social network, ma anche un potente strumento per la ricerca del lavoro. Nella barra dei menu in alto, premi il pulsante Lavoro per accedere alla sezione dedicata alle offerte lavorative.

Come funziona LinkedIn? Consigli per usarlo al meglio

In questa sezione potrai cercare e rispondere alla offerte di lavoro pubblicate dalle aziende. Puoi effettuare una ricerca per qualifica, parola chiave o azienda, nella località che più desideri. Potrai mettere in primo piano la tua candidatura, rispetto a quella di altri candidati, scoprire le aziende e le persone che visitano il tuo profilo e anche confrontare il tuo curriculum vitae con quello degli altri candidati. Autore Salvatore Aranzulla Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia.

Le competenze trasferibili sono importanti da includere in un curriculum, per aiutarti a sviluppare il tuo marchio personale e ad espandere le tue possibilità.

Professionisti e LinkedIn: trasformare il profilo in un curriculum pdf

Inoltre, tutti hanno abilità trasferibili; sono particolarmente utili da considerare nei curriculum degli studenti, per il primo impiego o per un cambiamento di carriera. Le abilità trasferibili sono semplicemente le abilità che hai ottenuto attraverso qualsiasi attività, professionale o di altro tipo, come lavoro extrascolastico, part-time, sport o social club, ecc.

Il mondo per la ricerca del lavoro diventa sempre più digitale e con sempre più agenzie e selezionatori che utilizzano i sistemi di tracciamento dei candidati, per eliminare i candidati inappropriati, è fondamentale che tutti i candidati includano parole chiave specifiche per il lavoro nei loro curriculum.

Le parole chiave sono le parole principali utilizzate per descrivere il ruolo professionale o le specifiche della persona. Ogni persona in cerca di lavoro dovrebbe utilizzare queste parole nelle varie sezioni del proprio curriculum, tra i propri obiettivi, la storia lavorativa pregressa e le abilità.

Account Options

Possono essere copiate direttamente dal tipo di lavoro libero per cui si applica ed è anche consigliabile utilizzare sinonimi. Ho bisogno di diverse versioni del mio curriculum? Nonostante non sia obbligatorio avere diverse versioni del proprio curriculum, è consigliabile. Con il programma per la creazione di curriculum di OnlineCV, puoi creare più versioni del tuo curriculum e scaricarle per candidarti a posizioni differenti o adattare il tuo curriculum a specifiche aziende o settori.

Non so cosa scrivere in alcune sezioni, cosa devo fare? Non preoccuparti!

Linkedin per la selezione del personale: strumenti e consigli

Su OnlineCV. Quanta esperienza lavorativa dovrei includere? È consigliabile inserire un'esperienza lavorativa dettagliata, fino ad un massimo di 15 anni.

Questo perché HR e selezionatori, impiegano in media 6 secondi per rivedere un curriculum e più lungo e denso è, meno è probabile che dedichino più tempo, a meno che il curriculum non risulti davvero rilevante e tutta l'esperienza lo sia. Ricordati di includere maggiori informazioni riguardanti l'esperienza lavorativa più recente e meno per le posizioni più vecchie.. Torno a lavoro dopo un'assenza, come devo inserirla nel mio curriculum? Per le persone in cerca di lavoro, che sono state assenti per un certo periodo di tempo, è consigliabile utilizzare un curriculum funzionale differente dal classico formato di curriculum cronologico.

Questi formati enfatizzano le competenze e l'esperienza, piuttosto che evidenziare una linea temporale di lavoro. Se sei rimasto fuori dal mondo del lavoro per un qualsiasi motivo, sii pronto a spiegare queste assenze in una lettera di accompagnamento o durante il colloquio, poiché qualsiasi potenziale datore di lavoro vorrà avere delle spiegazioni. Come strutturare la mia esperienza lavorativa nel mio curriculum? Al fine di garantire che la tua esperienza lavorativa sia rappresentata nel modo migliore possibile nel tuo curriculum, oltre alle informazioni standard come il nome del datore di lavoro, la posizione assunta e le date, è consigliabile includere punti di attività, risultati o progetti che hai accumulato nella posizione correlata.

Queste informazioni dovrebbero essere il più quantificabili possibile e fornire la prova della tua idoneità al posto libero.

Dovresti anche ricordare di includere la data di inizio che quella di fine per ogni lavoro incluso. Anche se scegli uno stile di curriculum diverso, elenca sempre i vari ruoli lavorativi in ordine cronologico inverso.

Non ho esperienza lavorativa, come posso scrivere un curriculum? Poi ci sono gli annunci Work With Us — che consentono di promuovere a pagamento offerte di lavoro personalizzate in base al profilo del singolo utente — e gli annunci Job Slots per promuovere le posizioni aperte in varie sezioni di LinkedIn.

A questo punto arriviamo allo strumento forse più utile e anche più costoso: LinkedIn Recruiter, di cui esiste una versione cosiddetta Corporate e una versione Lite più adatta a piccole e medie imprese. In sostanza Recruiter permette di fare delle ricerche avanzate in base al tipo di profilo che state cercando e poi di contattare direttamente i potenziali candidati. Con la versione Lite si ottiene un account singolo, un numero limitato di progetti per organizzare i candidati, 30 messaggi InMail al mese, una lista di chi ha visitato il profilo negli ultimi 90 giorni e di profili potenzialmente interessati alla propria azienda, la possibilità di salvare fino a 50 candidati.

I prezzi di entrambe le versioni non sono in chiaro sul sito di LinkedIn: per scoprirli bisogna chiedere una demo. E poi ci sono diversi software di terze parti che si integrano con LinkedIn e altri social per ottimizzare il flusso di lavoro dei recruiter.


Nuovi post